Vuoi scriverci tu? Fallo!





Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatoria)

Oggetto

Il tuo messaggio

Rispondi alla domanda (verifica anti-spam)

Premio Città di Angri. Trionfo per la sezione inaugurale dedicata al mondo della scuola. Il Patron del premio, Novi: Ora puntiamo ad entrare in altri istituti!

La collaborazione tra il Direttore Artistico del Premio Città di Angri Giuseppe Novi e il Dirigente Scolastico del Liceo la Mura Filippo Toriello si è svolta, per il II anno consecutivo, con una grande partecipazione di pubblico e con positivi giudizi della critica e tanti consensi.

Da sn.: Novi, De Caro, Campitiello

Il protocollo d’intesa firmato tra i due enti, finalizzato all’organizzazione di eventi culturali per il territorio, è la conferma che la sinergia tra enti, anche con finalità non necessariamente identiche, non può che essere positiva per il territorio e per chi lo vive. La partnership vincente tra la scuola angrese e l’Istituto Culturale che organizza la kermesse, è stata sottolineata un po’ da tutte le istituzioni intervenute, a cominciare dal Sindaco di Angri, l’Ing. Cosimo Ferraioli, che ha aperto il momento delle premiazioni omaggiando Roberto Santalucia, ex primo cittadino di Bellano (Lecco), giunto ad Angri appositamente per ritirare il meritato riconoscimento e ritornare subito dopo in terra lombarda. Dalla Lombardia si è collegato con i presenti anche il dott. Andrea Postiglione che, non potendo essere presente, ha voluto far pervenire lo stesso il suo saluto ai presenti. Ed è stata la moglie Lucia Frascogna a ritirare il premio per i suoi successi nel campo dell’imprenditoria digitale dalle mani dell’Assessore alle politiche sociali del Comune di Angri Maria D’Aniello,. È toccato poi al comandante dei Vigili Urbani di Angri Maggiore Anna Galasso omaggiare il Nucleo Comunale di Angri della Protezione Civile per aver positivamente fronteggiato le due ultime gravi emergenze cittadine, vale a dire gli incendi boschivi estivi che hanno devastato i Monti Lattari e la terribile alluvione del 6 novembre scorso. Per lo stesso motivo, tributo anche per la Pubblica Assistenza Città di Angri – premiati dal Presidente dell’Associazione Culturale Doria Art – e per i cosiddetti “Angeli del Fango” omaggiati dal Preside dell’Istituto Sasso di Amalfi (SA) prof. Aniello Milo. Momenti di commozione per il prof. Alessandro D’Antonio, già amministratore locale e provinciale che si è battuto fortemente per aumentare il livello di scolarizzazione del territorio, gratificato dal Presidente della BIMED prof. Andrea Iovino. Standing Ovation per il Magnifico Rettore dell’Università del Sannio Prof. Filippo De Rossi che ha ricevuto il Premio dalle mani del Presidente del Dipartimento di Sviluppo Turistico della Campania Prof. Raffaele Palumbo. Stupore ed incredulità per il Sacerdote Angrese Don Luigi La Mura, “l’uomo tra gli uomini” (così recitava la sua motivazione nel ricevere il Premio) non si aspettava minimamente di essere premiato, ad omaggiarlo è stata l’Assessore cittadino alla pubblica istruzione Dott.ssa Caterina Barba. Gran finale col Presidente di Assostampa Valle del Sarno Prof. Salvatore Campitiello che ha premiato il giornalista della RAI – TGR Campania Giuseppe De Caro. Il “Padrone di Casa”, il Preside Filippo Toriello ha infine consegnato un riconoscimento speciale all’ex alunna del “suo” liceo ed ora bravissima e talentuosissima attrice della serie tv sky “Gomorra” Gina Amarante.
La cerimonia di consegna premi – trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook dell’organizzazione oltre che sul sito ufficiale – è stata condotta dalla brava e bella giornalista Simona Catania coadiuvata dal “Patron” del Premio Giuseppe Novi.
Tutti i presenti hanno dimostrato di gradire l’ormai collaudata formula di spettacolo-premiazione-riflessione che il Premio offre, ma, ancor più, hanno apprezzato il coinvolgimento diretto dei ragazzi che, oltre a partecipare attivamente all’organizzazione dell’evento, sono stati protagonisti assoluti alla premiazione sia con domande rivolte agli illustri partecipanti sia con performance artistico-culturali live. Ora l’obiettivo è “entrare” in altri istituti scolastici regionali.
Salvatore Erich Atorino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *