Vuoi scriverci tu? Fallo!




Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatoria)

Oggetto

Il tuo messaggio

Rispondi alla domanda (verifica anti-spam)
1+1=? 

Intervista a Francesco Galasso, fondatore di Direzione Verticale

Grazie a queste belle giornate estive, il mese di luglio mi è venuta l’idea di intervistare Francesco Galasso, di professione: Climber. Fondatore di Direzione Verticale, è una delle poche persone che al Sud Italia, nell’Agro e in Costiera in particolare, si occupa di diffondere il Climbing, o l’Arrampicata. Sport outdoor (ndr, all’aperto), è la scalata di terreni rocciosi utilizzando mani e piedi senza chiodi e attrezzi, ma solo con corda e moschettoni (anche se può sembrare pericoloso è sicurissimo grazie ai tutor e ai meccanismi di sicurezza). Lo fa con dedizione e sacrificio, e per ora ha raggiunto grandi risultati, ha tanti iscritti alla sua associazione e sempre più persone si avvicinano e si appassionano. Il segreto di questo sport completo e per tutti, è unire attività fisica, training mentale e lo spettacolo mozzafiato della natura. La frase mens sana in corpore sano non può essere più azzeccata. Da testimonial diretto lo consiglio, quando si scala si prova una sensazione incredibile, l’adrenalina sale a livelli altissimi, ma prima di trovarvi appesi alla roccia di una montagna vi lascio alle sue parole:

 

Da quando e come hai scoperto questo sport?
Sono nato ai piedi dei monti Lattari sotto il monte Cerreto, una montagna che ho ritenuto subito “sacra” in quanto molti vanno a pellegrinare per contemplare il vero spirito della natura. Di fronte alla mia casa la montagna nata dal fuoco, il Vesuvio, a pochi passi la Costiera amalfitana. Essendo io un romantico mi ha subito affascinato l’energia che sa regalare il nostro territorio e ho cercato in tutti i modi di viverlo fino in fondo. L’outdoor (ndr, sport “all’aperto”) e tutte le attività che ne derivano sono lo strumento più efficace per me per vivere il profumo della mia terra e condividerlo con chi sa apprezzarlo.

Perché ti sei appassionato così tanto?

Corpo, mente, colori, natura, luce, movimento. Tutto il più bello del pianeta terra si può vivere più intensamente, a stretto contatto, intimamente. Incontrare persone normali che a contatto con la semplice purezza della natura diventano amicizie condivise e vere, senza tanti fronzoli. Credo che la natura nel suo spirito ancestrale, primitivo, riveli la parte più sincera e nuda dell’essere umano.

 Come è cambiata la tua vita da quando lo pratichi?

Ho conosciuto le persone più interessanti del mondo, ho sentito affidarsi a me decine e decine di persone, ho visitato i posti più belli del mondo. Con la montagna scopro ogni volta me stesso. Si può cambiare, migliorarsi, spostare i limiti della mente e del corpo. Mi ritengo molto fortunato a fare quello che mi piace, condividere, creare, ascoltare, crescere. Vivere in Direzione Verticale mi ha dato molto. Valorizzo posti desueti e poco conosciuti che con l’outdoor diventano i posti dove la gente che ama questo stile di vita, vivono, apprezzano e rispettano. Ogni volta che vedo sul viso di chi è con me la meraviglia di quei posti, ti confesso che mi prende un piccolo senso di orgoglio e soddisfazione.

 Cosa si prova quando sei solo su una montagna mentre la scali?

Vorrei spiegarlo nel migliore dei modi possibili ma non sarei tanto bravo , ci vorrebbe un libro, magari del grande Walter Bonatti l’unico che ha saputo esplicare la bellezza e fascino e capire come si comporta l’animo umano al suo contatto.

Siamo fortunati ad avere queste bellezze della natura qui vicino a noi…ma ce le godiamo e le sfruttiamo nel modo giusto?

Credo che vivere ad Angri mi abbia dato il privilegio di vivere a pochi chilometri dai posti più belli del pianeta Terra. Viviamo a pochi passi dalle zone archeologiche e naturalistiche più importanti: Pompei, Sorrento, Ercolano, Napoli e tutta la Costiera Amalfitana. Solo per fare gli esempi più lampanti. Credo che le buone pratiche come l’impegno di Direzione Verticale, nel sociale, nella natura e nella cultura siano pratiche che vadano riconosciute dalla comunità e dalle istituzioni che dovrebbero collaborare a reti di interessi comuni, nella progettualità di idee volte allo sviluppo e alla rivalutazione di vaste aree che attrarrebbero gente da ogni posto e stimolerebbero l’economia locale! Il turismo naturalistico e sportivo è il futuro della nostra terra, è un tipo di turismo che ha fatto sviluppare regioni come il Trentino, la valle D’Aosta, facendo nascere infrastrutture e occupazione… abbiamo il vantaggio di avere un clima mite per quasi tutto l’anno cosa che non possono vantarsi di avere al Nord…allora cosa aspettiamo?

Hai altri progetti che stai realizzando o vorresti realizzare?

E’ da tempo che voglio creare un centro sportivo dedicato al benessere, al lato più energetico dello sport, alla buona musica e all’arte. Dopo aver gestito e realizzato centri sportivi nell’area vesuviana e nel Napoletano mi potrò trasferire finalmente in un locale molto più ampio che ho trovato dopo le molteplici esplorazioni e studi in zona, valutando che Angri è centrale rispetto alle grandi città campane e collegata dalle principali arterie di traffico della regione. Le mie tre più grandi passioni potrò formalizzarle proprio qui nella mia città! Per il momento incrocio le dita e spero possa terminare i lavori per la messa a punto della nuova palestra dedicata al climbing, al fitness, all’outdoor con annesso punto vendita di attrezzatura sportiva. Voglio rendere questo luogo un “social club” un bellissimo concept bar dove verranno serviti energy drink, cocktail e altre bevande.

Solo questo?

Assolutamente no, con Direzione Verticale abbiamo proposto il Deep Water Soloing,per praticarlo ci spostiamo in barca ed è una forma di arrampicata solitaria senza assicurazione che si pratica sulle scogliere, dove l’unica protezione è data dalla presenza dell’acqua alla base della parete. Come per la normale arrampicata l’attrezzatura è ridotta al minimo indispensabile, scarpette da arrampicata e magnesite. E’ stato subito un successo, abbiamo esplorato le cale e i secret spot di Positano, Nerano, Vietri , Maiori, adesso non ci rimane che esplorare Capri. Il DWS, però, è solo su prenotazione.

Dopo queste belle parole chiunque fosse interessato a praticare questo straordinario sport può trovare informazioni e contatti su www.direzioneverticale.it, direzioneverticale.myblog.it, oppure cercando “Direzione Verticale” su Facebook.
Non abbiate paura, superate i vostri limiti!
Gian Maria Manzo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

*

Le opinioni e i giudizi espressi nei commenti sono esclusivamente riferibili agli autori dei commenti stessi. In ogni caso non sono ammesse frasi diffamatorie, offensive, razziste o ingiuriose.