Vuoi scriverci tu? Fallo!





Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatoria)

Oggetto

Il tuo messaggio

Rispondi alla domanda (verifica anti-spam)

I giornalisti di «Angri ’80: solidarietà al direttore Antonio Lombardi e al presidente del C.I.C. Luigi D’Antuono

I giornalisti di «Angri ’80: solidarietà al direttore Antonio Lombardi e al presidente del C.I.C. Luigi D’Antuono per le tre citazioni di risarcimento per diffamazione presentate da parte dell’avv. Antonio Pentangelo.

I giornalisti di «Angri ’80» esprimono profonda solidarietà al direttore Antonio Lombardi e all’editorialista, nonché presidente del C.I.C. Luigi D’Antuono, per quanto si è recentemente verificato, ovvero le tre citazioni di risarcimento per diffamazione presentate da parte dell’avv. Antonio Pentangelo, responsabile dell’UOC Avvocatura del Comune di Angri, a causa di taluni articoli apparsi a firma del D’Antuono nei numeri scorsi del nostro mensile. I giornalisti di «Angri ’80» manifestano la piena convinzione che la libertà di stampa, pur nel doveroso rispetto di determinate regole, deve sempre essere garantita. In attesa del lavoro della Magistratura, il mensile «Angri ’80» continuerà il suo lavoro di informazione e di cultura, approfondendo, come sempre, temi per una crescita civile, culturale e sociale della comunità angrese.

Un Commento a I giornalisti di «Angri ’80: solidarietà al direttore Antonio Lombardi e al presidente del C.I.C. Luigi D’Antuono

  1. gaetano messina Rispondi

    14 Aprile 2013 alle 01:56

    come direttore del periodico “Olismo Ruben” nel 2011 sono stato querelato per diffamazione a mezzo stampa per aver difeso la cultura di informazione nel nome della verità sul Castello Di Torre Roccella,un gioiello di Campofelice di Roccella.Da Sempre sognavo che il castello ospitasse una galleria di tutti i quadri dipinti sulla mitica Targa Florio.
    la pubblicazione del giornale è stata sospesa-caro collega spero incontrarla a campofelice un giorno-auguri e buon lavoro gaetano messina di 72 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *