Vuoi scriverci tu? Fallo!




Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatoria)

Oggetto

Il tuo messaggio

Rispondi alla domanda (verifica anti-spam)
1+1=? 

Celebrata nelle città dell’Agro la “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”. Dal 2012 ben 599 donne uccise e 117 dall’inizio dell’anno ad oggi.

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, anche nel nostro territorio si sono avute sia il 25 novembre, data indicata dall’ONU, sia nel corso della settimana successiva, molte manifestazioni e iniziative per dire no al femminicidio e a tutte le forme di violenza che si perpetuano sulle donne, ancora oggi deboli e subalterni rispetto all’uomo. Si contano dal 2012 ben 599 donne uccise e 117 dall’inizio dell’anno ad oggi.
A San Marzano, il drappo rosso campeggia sul balcone del Municipio; vario il programma delle iniziative promosse ed organizzate dal vicesindaco e assessore alle Pari Opportunità Colomba Farina. I ragazzi dell’ Istituto comprensivo Giovanni Paolo II – Anna Frank, hanno realizzato canti, brani musicali, sfilate, mostre, per condannare la violenza contro le donne e le innumerevoli vittime. Numerosa la presenza dei genitori.
Il 29 novembre a Fisciano, un convegno spettacolo al teatro d’Ateneo Università degli Studi di Salerno, “Cornici vuote” – La donna nell’immaginario collettivo tra stereotipi e luoghi comuni, per parlare non solo delle donne vittime ma anche e soprattutto del perché l’uomo è carnefice per non fermarsi a celebrare solo in una giornata ma per educare soprattutto i giovani.
Ad Angri, il Centro Iniziative Culturali, la Compagnia Anziteatro e la Parrocchia di S. Maria delle Grazie, hanno organizzato la proiezione del film “L’amore sbagliato” di Jean Claude Romer.
All’auditorium di Pagani si è avuto l’evento “Mai più violenza infinita”, con la partecipazione degli studenti degli istituti scolastici, le relazioni, tra gli altri, dello psicologo Giandomenico Torre, l’avvocato Simona Pagano e l’assessore Carmela Pisani.
A Nocera Inferiore la giornata è stata celebrata il 29 novembre, a cura dello Sportello donna, con la proiezione del lungometraggio “Miss Violence”, la partecipazione della psicologa Sara Cavaliere, dell’avvocato Ottavia Locatelli presidente dello sportello, del presidente della camera minorile di Nocera Inferiore avvocato Gianfranco Trotta, la presidente del CIF Sofia Gallo e la dirigente del Commissario di PS Giuseppina Sessa.
San Valentino Torio ha ospitato nel convegno “Prevenire e contrastare la violenza” l’assessore alle pari opportunità della Regione Campania, Chiara Marciani che ha illustrato le iniziative per contrastare e prevenire le violenze di genere. Stanziati 3 milioni di euro per sostenere le donne vittime di violenze e reinserirle nel mondo del lavoro. Sono 57 i centri antiviolenza in Campania, che, ha auspicato l’assessore, devono offrire quanti più servizi adeguati.
Sempre l’assessore regionale, Chiara Marciani, sarà presente a Sarno, il prossimo 30 novembre al convegno “Un posto occupato”, organizzato dal Comune di Sarno che ha istallato una panchina rossa nella piazza davanti al Municipio, a testimoniare il posto vuoto lasciato dalle donne uccise e che aspetta di essere occupato.
Fortunatamente è a favore delle donne la Legge 154 del 2001 che prescrive l’allontanamento materiale del colpevole di maltrattamento. Spetta però sempre alla donna denunciare, prendere coscienza della violenza subita e non assuefarsi.
Nicla Iacovino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *